TUTTI A BORDO! 5 BUONI MOTIVI E 5 MODELLI PER CUI VIAGGIARE IN MINIVAN CON LA FAMIGLIA VI FARA’ FELICI!

“Vorrei ma non so?”
Proviamo a dare qualche risposta a chi vorrebbe approcciarsi ad un’esperienza in minivan con la famiglia ma è ancora titubante 😊

Nonostante il maltempo che sembra essere deciso a non mollare la nostra Italia – l’estate è alle porte, e con lei anche l’annoso problema delle ferie che diventano sempre più care, soprattutto se si ha una famiglia con cui muoversi.

Perchè allora non optare per una vacanza più economica e decisamente più avventurosa e divertente, specie agli occhi di un bambino, trascorsa a bordo di un minivan?

Parlando con alcuni di voi ci siamo accorti che la difficoltà iniziale sta soprattutto nel “gestire gli spazi” (ci staremo, non ci staremo?) e nella “capacità di guida” (sarà maneggevole, riuscirò anch’io che sono donna e ho meno forza nelle braccia?): dimenticatevi tutto questo!

Una vacanza in minivan con la famiglia è fattibilissima, basta solo cominciare dal poco per poi incrementare, passo a passo.

Ecco qua 5 buoni motivi per cui dovresti provare - almeno una volta nella vita - a sederti a bordo di un minivan e partire con tutta la famiglia: non te ne pentirai, fidati!

  1. OGNI GIORNO UNA SCOPERTA: Pensa a tuo figlio/a che ogni giorno scopre cose nuove con la sua “casa mobile”che l’accompagna: la trasformazione di un furgoncino in una casetta con 4 posti letto per lui è magia!
    Un LEGO gigante che ogni giorno si trasforma e lo porta a vivere nuove avventure: dormire in un bosco, su una spiaggia, in montagna a guardare le stellenuovi stimoli quotidiani da imprimere nella sua mente come esperienze che non dimenticherà mai

  2. FELICITA’ MINIMALISTA: un furgoncino è uno spazio ridotto, non c’è spazio per il superfluo. Abiti, oggetti.. tutto ciò che non c’entra viene scartato, regalato, per lasciare più spazio ai rapporti interpersonali.
    In un minivan gli spazi sono piccoli (non considerando la veranda ovviamente), si convive tutti molto vicini e questo fa sì che il dialogo si intensifichi e si rafforzi nel corso del viaggio
    Nel libro Guida sentimentale per camperisti di cui già vi avevamo accennato, Giuliano, post separazione dalla ex moglie, riconquista il rapporto con i figli (e forse anche la sua dimensione di uomo) proprio grazie ad un viaggio con un gruppo variegato di appassionati camperisti in cui si scopre di nuovo “vivo” …
    Un minivan è piccolo, accogliente e parla di te con poche piccole cose, non hai bisogno di chissà quanto per renderlo comfortevole!
Quetzal del Costa Rica

3. L’ACCETTAZIONE DELL’IMPREVISTO: uscire dalle “comodità” del viaggio canonico sfidando sè stessi con un mezzo che può avere oltre 40 anni.
Può capitare che al girare delle chiavi non ci sia subito una pronta risposta, o magari un guasto lungo il viaggio: imparare ad accettarlo, rallentare il giro e cercare soluzioni può essere una valida lezione di vita, che chissà forse può portare a una deviazione interessante.

4. DESTINAZIONI SCONOSCIUTE: Non tutti i posti fantastici distano migliaia di Km da casa!
Comincia ad esplorare quello che ti è vicino, “prendi le misure” col minivan passando una/due notti fuori e vedi come va: non è necessario passare da 0 a 100 immediatamente!
Il rapporto con un minivan è qualcosa che richiede tempo e amore, proprio come una relazione duratura ❤️

Ad esempio esistono fiumi meravigliosi in Emilia Romagna, dove ti puoi rilassare e godere di un’acqua meravigliosa mentre le spiagge sono super-affollate e con un’acqua dal colore poco invitante: dài un’occhiata qui per scoprire dove passare weekend rigeneranti con la tua famiglia,  e ricorda che il minivan rispetto al camper non necessita di parcheggi specifici ma valgono quelli delle auto!

Cascata a Castel del Rio

5. IL RISPARMIO: Nota dolente per tutti noi (o quasi), i soldi!
Ci troviamo sempre più spesso a fare i conti a fine mese (o per arrivare a fine mese?!) e con sempre più sacrifici da fare, ma perchè rinunciare al gusto del viaggiare con la propria famiglia?

Il costo di un biglietto aereo per 3/4 persone, l’hotel o i B&B  influiscono moto sul budget della vacanza se non prenotati con largo anticipo.

Un minivan può avere diverse alimentazioni, GPL, metano etc che rende il costo finale del viaggio decisamente inferiore e ammortizzabile per una famiglia.

Senza contare il risparmio su pranzi/cene/colazioni avendo a disposizione un frigorifero e dei fornelli per cucinare (presenti in quasi tutti i modelli camperizzati) con eventuali griglie da campeggio per esterni facilmente trasportabili.

A conti fatti una vacanza in minivan in famiglia – tenendo chiaramente conto del modello che si noleggia, delle zone e dei km che si vogliono fare – può portare a  un risparmio considerevole.

Non ne siete ancora convinti? date un’occhiata al blog di questa famiglia che di viaggi in minivan ne ha fatti ed è sicuramente esperta in materia! 😉

Noi ti consigliamo di provare intanto un’esperienza di un giorno o un paio di weekend  per capire come potrebbe essere, per poi eventualmente compiere “il gran passo” e acquistarne uno tutto tuo e assaporare la libertà che porta viaggiare con un mezzo del genere: siamo convinti che anche i tuoi bambini ne saranno entusiasti e non vorranno più scendere!

Che ne dici di provare un giorno a bordo di un minivan con tutta la famiglia?

Ti senti ispirato e vorresti correre a comprare un minivan immediatamente?

“Stop dreaming, start vanning”

Alla prossima!

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?
CONDIVIDILO!

RSS
MI ISCRIVO
Facebook20
Twitter20
INSTAGRAM
LOGO SCRITTA AZZURRA

Creato a Bologna con

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *